Domenica sempre in sella alla mia bicicletta nonostante il vento davvero forte (vedrete dopo nelle foto :) mi sono diretto verso Makapuu e piu' precisamente al faro.
Una volta arrivati a Makapuu, c'e' un breve (2 miglia) percorso molto agevole che porta in cima ad una collina a picco sull'oceano. Quello e' davvero un punto di osservazione eccezionale per vedere il faro ma anche per ammirare tutta la costa est dell'isola.
Inoltre in questo periodo e' anche possibile vedere le balene che si spingono vicino alla riva ma io purtroppo non ho avuto il piacere :( anche perche' mi hanno detto che per quello e' preferibile andare la mattina presto o la sera tardi.
Una volta arrivati in cima lo spettacolo era davvero eccezionale: un'oceano di un azzurro davvero intenso, il cratere di Koko Head da una parte e la costa est dell'isola con gli isolotti di Manana (quello piu' grosso) e di Kaohikaipu, da rimanere davvero a bocca aperta.
A voi le foto









L'altro giorno sono andato in bicicletta nella spiaggia di Sandy Beach.
Questa spiaggia e' un paradiso per chi vuole fare body boarding e surf perche' ci sono onde praticamente tutto l'anno: in acqua c'era infatti molta gente in acqua, soprattutto ragazzi, con le tavole. La mia esperienza in fatto di surf e body boarding e' molto misera per cui mi sono limitato a fare il bagno ma le onde erano davvero potenti e una volta uscito dall'acqua avevo la sabbia ovunque :). Allora poi ho preferito crogiolarmi al sole e fare un po' di foto.











Il lavoro qua alle Hawaii procede bene e dopo 6 mesi sono arrivato al giro di boa di questa mia avventura.
Facendo un riassunto di quello che ho combinato qui, gran parte del tempo, come vi avevo accennato nel precedente post a riguardo, l'ho speso per la progettazione e la realizzazione hardware e software di un dispositivo per la localizzazione e il tracking di oggetti a brevi distanze con sensori acustici. Nonostante abbia gia' lavorato con sensori acustici sottomarini, questo dispositivo per certi versi e' molto innovativo per cui non conoscevo molte problematiche e aspetti tecnici per cui mi ha richiesto molto tempo: ora siamo alla fase di test del dispositivo a cui poi seguira' l'integrazione nel veicolo SAUVIM. In questo periodo stiamo anche "giocando" un po' con un nuovo sistema di navigazione inerziale a fotoni, praticamente un Ferrari (per quello che costa!!), per misurare gli spostamenti relativi del veicolo; invece per localizzare nel riferimento globale SAUVIM abbiamo anche lavorato con un sistema di localizzazione acustico long range e ad un modem acustico per il trasferimento dati wireless in acqua. Nel frattempo ho anche portato avanti un po' i miei studi di dottorato che principalmente riguardano tecniche di SLAM sottomarino con sensori sonar a scansione meccanica.
Diciamo che non mi sto annoiando ;)
A presto per nuovi sviluppi :)
Dopo il periodo natalizio trascorso in Italia, mercoledi' sono tornato qui ad Honolulu.
Il viaggio e' andato tutto liscio ma e' durato la bellezza di 41 ore: partenza alle 6.30 del 15 da Ancona ed arrivo alle 12.30 del 16 ad Honolulu (ora locale) facendo scalo a Monaco e San Francisco.
A Monaco sono arrivato la mattina e, con 7 ore di attesa per il volo successivo, mi sono andato a fare un giro per la citta'.
Monaco e' davvero molto bella: a partire dall'aeroporto ampio e moderno fino al centro storico ricco di monumenti e statue. Dall'aeroporto per andare in citta' il treno (una specie di metropolitana di superficie) e' molto comodo: costa 8.80 euro (corsa singola) ma altro che la pulizia dei nostri treni!! In 40 minuti si e' direttamente a Marienplatz nel centro di Monaco. All'ufficio informazioni mi sono fatto dare una mappa (in italiano e' gratis mentre quella in inglese si paga) e cosi' ho fatto un giretto a piedi per Monaco documentato naturalmente da tante foto :). Eccone alcune:


Aeroporto











video
Marienplatz


Si questo e' gelo! C'era il sole ma in piena mattina era -1!!








Due scatti qua e la




Duomo


Dopo la tappa Monaco ho proseguito il mio viaggio verso le Hawaii prendendo l'aereo per San Francisco: 12 ore in cui sono riuscito a dormire poco niente ma mi sono divorato un libro di Camilleri ;). Arrivato a San Francisco alle 7 di sera non me la sentivo di girare per la citta' di notte e oltretutto con il valigione da piu' di 25 kg e cosi' sono rimasto in aeroporto. Non sono riuscito a dormire molto in quanto ogni tanto sentivo i braccioli delle panchine conficcarsi nella schiena ;) e ogni cinque minuti c'era una "graziosa" vocina che ricordava le norme di sicurezza dell'aeroporto. Ho percio' ammazzato un po' il tempo al computer e una volta aperto il check in della mia compagnia mi sono potuto liberare del bagaglio. Purtroppo di San Francisco posso mettere solo alcune foto dell'aeroporto semideserto durante la notte. Una volta preso l'aereo pero' per Honolulu ho potuto scattare alcune foto e il paesaggio di San Francisco dall'alto e' davvero molto suggestivo.











Quando sono arrivato ad Honolulu alle 12.30 la temperatura era di 25 gradi: una bella differenza dai 5-6 gradi dell'Italia.
Per tornare poi a casa ho provato anche l'emozione di viaggiare in limousine: all'aeroporto stavo infatti aspettando il taxi e visto che la limousine costava uguale ne ho subito approfittato; ho fatto alcune foto per documentare :)





Una volta a casa non vi dico il piacere ma soprattutto la necessita' (chi ha provato un viaggio del genere mi puo' capire bene ;) di fare una doccia dopo quasi due giorni passati tra aerei, aeroporti e giri vari!!! Poi anche la stanchezza si e' fatta sentire e alle 9.30 di sera sono letteralmente crollato, concludendo cosi' il viaggio piu' lungo che io abbia mai fatto!
Anche se le foto che ho fatto durante la serata sono state censurate "dall'autority" ;), ancora in questo paese c'e' la liberta' di stampa per cui posso sempre descrivere per chi non c'era la festa per i trentanni di Paolo avvenuta sabato scorso.
La serata e' iniziata con un aperitivo al bar del Castello per poi andare a cena al Casale a Senigallia. Appena arrivati al ristorante sono iniziate le sorprese per Paolo ;)... visto che ormai il signorino ha raggiunto la tenera eta' di 30 anni, abbiamo ben pensato di fargli rivivere alcune esperienze legate all'infanzia: e' per questo che gli abbiamo fatto indossare una parrucca riccia rossa in onore dei suoi "ei fu" boccoli rossi. Poi siccome Paolo e' un noto abbuffino, per non sporcarsi abbiamo pensato ad un bavaglino ad hoc (della serie da 0 a 1 anno) con la scritta "Il mio 1 compleanno". Per finire poi, visto che Paolo in teoria e' a dieta, abbiamo pensato di fargli utilizzare per la cena una mini scodellina di Winnie The Pooh in modo da mangiare mini porzioni (ma in questo non ci siamo riusciti ;). La cena e' poi filata liscia fino al momento dei regali: il nostro regalo era infatti impacchettato con un paio di tanga (gentilmente offerti dalla collezione privata di Marco ;) e dei simpatici boxer. E fin li nulla di strano: il bello poi e' venuto quando Paolo quasi per gioco li ha indossati entrambi non sapendo che cosi' facendo si era condannato da solo. E' stato poi infatti "sollecitato" a fare il giro di tutte le sale del ristorante (ricordo che aveva sempre indosso anche la parrucca e il bavaglino) mentre noi pubblicizzavamo la sua nuova attivita' immobiliare :) Vi lascio immaginare l'ilarita' di tutto il ristorante che ha preso molto scherzosamente questa simpatica sfilata proponendosi pero' di non fare mai affari con un tipo del genere ;)
L'ultima tappa del nostro viaggio di nozze e' stata a Mahe', l'isola piu' grande delle Seychelles dove si trova anche la capitale, Victoria.
Avevamo prenotato in un piccolo affittacamere nella zona di Bel Ombre da dove si poteva ammirare un tramonto spettacolare. La nostra camera era grande e pulita con colazione inclusa a base di frutta e marmellate locali davvero buone. La sera dopo esserci sistemati nella camera andiamo a cena in un ristorante li vicino e senza farlo apposta incontriamo di nuovo Alessandra e Fabio che avevamo conosciuto a Praslin e dal quel giorno abbiamo praticamente girato l'isola insieme.
Rispetto alle altre isole, Mahe' ha piu' da offrire in termini di varieta' di spiagge, parchi naturali e locali. La sera comunque la passavamo sempre a chiacchierare dopo cena per cui i locali notturni non li abbiamo visti ma se cercate locali tipo quelli di Rimini o Riccione qui non li troverete di sicuro. Nell'isola ci sono diversi parchi naturali marini che se fate snorkling vanno assolutamente visti mentre per quanto riguarda le spiagge noi le abbiamo viste praticamente tutte (abbiamo affittato un'auto) ma la piu' bella secondo noi e' Anse Soleil forse anche per il ristorantino davvero ottimo dove puoi mangiare con i piedi immersi nella sabbia... troppo bello!!
I restanti 4 giorni della vacanza sono cosi' passati in fretta e un giorno l'abbiamo dedicato anche allo shopping facendo un giro nel mercato molto caratteristico della capitale Victoria.
Ecco ora le ultime foto.

































Per festeggiare le ultime ore del 2007 e le prime del 2008 siamo andati a Santa Maria Nuova nella casa in campagna di Leo (grazie di nuovo per l'ospitalita'!). La lista degli invitati era veramente lunga: a cena si sono contate 42 persone! ma dopo ne sono arrivate anche altre!
Abbiamo mangiato tartine, insalata di riso e farro, pasta panna prosciutto e piselli e affettati accompagnati da una Lacrima davvero DOC; a mezzanotte poi non e' mancato lo spumante per fare un brindisi al nuovo anno e le lenticchie sempre di buon auspicio.
Prima di cena ci sono state esibizioni musicali dal vivo con performance di Eddy, Leo e Simone mentre dopo cena e per tutto il resto della notte si e' ballato al suono della musica molto coinvolgente anni '60, '70 e '80.
E' stata davvero una bella festa soprattutto perche' siamo riusciti piu' o meno a ritrovarci tutti. Di nuovo tanti auguri per un felice 2008!!!
E ora un po' di foto! :)






































top